Museo Civico di Storia Naturale a Verona

RICERCA HOTEL


Arrivo
Partenza

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili a visitare Verona

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti

Museo Civico di Storia Naturale a Verona

 


La Città di Verona ha una storia particolare nel campo del naturalismo e della museologia naturalistica europea. È, infatti, l'unica città europea n cui dalla seconda metà del Cinquecento ad oggi vi sia stata una continuità di raccolte naturalistiche esposte al pubblico.

Museo civico di storia naturale ha sede in Palazzo Pompei e a Palazzo Gobetti, per le sezioni di preistoria e botanica.

Il Museo civico di storia naturale nasce come museo civico di Verona nel 1865, ed in questo periodo tutte le collezioni cittadine, di arte e quelle naturalistiche sono riunite tutte nella stessa sede. Solo in seguito al riordino delle collezioni operata da Antonio Avena nel 1923, con la nascita del Museo Archeologico al teatro romano e del Museo Civico di Castelvecchio, per l'arte antica, palazzo Pompei diviene il museo civico di storia naturale. L’attuale nucleo di esposizione risale al 1962, è l'erede di una lunga tradizione di studi e di raccolte naturalistiche.

Le collezioni del Museo assommano oggi a più di due milioni di esemplari, ripartiti nelle quattro sezioni:

Il materiale esposto nelle sale di ostensione è soltanto una minima parte delle collezioni che appartengono al Museo o che, di proprietà dello Stato, sono in deposito presso il museo stesso.

Sono presenti molti reperti paleontologici, in particolare riguardanti vertebrati fossili. Fanno parte della collezione molti pesci fossili provenienti da Bolca, per un totale di 2.500 esemplari, classificati e reperibili. Sono presenti altri 239 esemplari di pesci fossili provenienti da Bolca, ma donati al museo nel 1982.

Sono presenti anche circa 150.000 esemplari di mammiferi provenienti da numerose collezioni; sono presenti altre collezioni importanti, in particolare di invertebrati fossili (8.000 esemplari), piante fossili, crostacei fossili, oltre a minerali e pietre varie.

Le collezioni di zoologia riguardano l'intera fauna italiana, e soprattutto specie invertebrate.
Nella sezione botanica del museo sono presenti 130.000 esemplari di piante crittogamiche, 120.000 esemplari di piante vascolari, e ci sono anche erbari di Teratologia.

Infine, le collezioni sulla preistoria del museo provengono da ricerche e scavi condotti nella provincia di Verona. In particolare ci sono reperti provenienti dalle palafitte del lago di Garda, tra cui più di 4.000 oggetti di bronzo, reperti provenienti dai monti Lessini, del paleolitico, provenienti soprattutto dal Ponte di Veja e Fumane, reperti dell'età del bronzo trovati nella bassa veronese.

Orari:

Dal Lunedì al Giovedì dalle 9.00 alle 17.00
Sabato e Domenica dalle 14.00 alle 18.00
Chiuso il Venerdì

Ingresso

intero € 4.50
ridotto € 3.00 (Gruppi superiori alle 15 unità - Studenti singoli con tessera o libretto universitario, dal 14esimo al 30esimo anno di età - Militari e Volontari del Servizio Civile Nazionale - Possessori della Verona Card per le mostre temporanee non ricomprese nel biglietto cumulativo - Iscritti all'Università della Terza Età Comune di Verona - Adulti oltre 60 anni)

Museo di Storia Naturale

Palazzo Pompei
Lungadige Porta Vittoria, 9 37129 Verona
Tel. +39 045 8079400
Fax +39 045 8035639
E-mail:mcsnat@comune.verona.it
Sito internet: www.museostorianaturaleverona.it

 

Museo Civico di Storia Naturale a Verona

 

Luoghi imperdibili a Verona

 

» Arche Scaligere

» Arena

» Basilica di San Zeno Maggiore

» Casa di Giulietta

» Casa di Romeo

» Castelvecchio e Museo Civico di Castelvecchio

» Chiesa di San Procolo

» Duomo - Cattedrale di Santa Maria Matricolare a Verona

» Loggia del Consiglio

» Museo Civico di Storia Naturale

» Palazzo del Comune

» Palazzo di Cangrande

» Palazzo del Tribunale

» Piazza Bra

» Piazza dei Signori

» Piazza delle Erbe

» Tomba di Giulietta

» Torre dei Lamberti